fbpx

Strategia vincente: perché è importante averla

Le novità di instagram
Le novità di Instagram
31 Luglio 2020
Scegliere il colore del tuo brand è il primo passo verso il successo
Scegliere il colore del tuo brand è il primo passo verso il successo
24 Settembre 2020
Strategia vincente: perché è importante averla

“Non ho il tempo per mettermi seduto a tavolino e pensare ad una strategia.”

Questa è la risposta della maggioranza dei Piccoli-Medi Imprenditori italiani nel momento in cui si parla di strategia aziendale. Che si voglia chiamare Strategia di Marketing, di Crescita o di Posizionamento poco importa. La reazione è sempre la stessa.

Forse l’hai pensato anche tu, sii sincero.

E il problema è che hai tutte le ragioni per pensarlo. Esatto, hai ragione.

Si perché il tempo libero di un piccolo medio imprenditore è un concetto di fantasia. Nella maggioranza dei casi non esiste. Le giornate sono dense, piene, anzi no: stracolme. Il tempo è limitato ma le cose da fare, a quanto pare, no.

Poco importa che tu sia un’azienda di servizi, che tu venda prodotti fisici al cliente finale o ad un’altra azienda, il punto comune è uno: NON HAI TEMPO.

E questo lo capiamo bene.

Spesso ricorriamo ad una breve metafora introduttiva nei nostri articoli. Qualche riga che possa trasportarti in una situazione, in un’avventura, in un’esperienza che hai vissuto personalmente. Questa volta no.

Niente metafore, niente storie, questa volta parliamo di priorità, parliamo della vita di un’azienda, la tua azienda.

Le definizioni di strategia aziendale sono davvero molte, forse anche troppe ma qui non ne troverete nemmeno una. Basterà immaginarlo come un percorso, una strada. Si ma da dove parte, e soprattutto, dove arriva?

 

La partenza è oggi, qui, subito. La partenza è il luogo esatto in cui vi trovate in questo momento. Aprite il vostro pc, sfogliate i vostri bilanci, date un’occhiata al vostro negozio o al vostro stabilimento, contate il numero dei vostri clienti. Ecco dove siete, ecco le coordinate da cui dovete partire.

Ecco il vostro POSIZIONAMENTO STRATEGICO, diamogli il nome corretto.

Bene, adesso andiamo!

Si, ma dove?

Sulla via dell’entusiasmo ci stavamo dimenticando un pezzo..dove andiamo?

Ecco questo è il momento che cercavate di evitare a tutti i costi. Quello che continuate a rimandare da mesi, forse da anni. Sedetevi. Prima di lasciarvi finire la frase “sì ma io non ho tem..”, sedetevi. Se volete sopravvivere, crescere, essere imprenditori di successo, dovete farlo.

Dove volete essere tra qualche anno?

Quanti clienti volete raggiungere? Quale fatturato volete ottenere? Vorreste ampliare la sede aziendale, aprirne una nuova o semplicemente migliorare quella attuale?

In breve: Volete far crescere la vostra attività?”

Scrivete la risposta a parole, con i numeri, disegnatela se preferite, ma fatela passare dalla vostra mente al foglio di carta. Rendetela concreta, dategli forma, trasformate il sogno in obbiettivo.

Bene, adesso sapete dove andare.

Avete già terminato il secondo passo della vostra strategia, avete definito il vostro OBIETTIVO.

Alcuni impiegheranno 5 minuti a farlo, altri giorni, alcuni imprenditori dedicheranno persino settimane prima di essere soddisfatti di quello che hanno scritto su quel dannato foglio. Non ha nessuna importanza.

Non consideratelo un quadro da appendere alla parete. Consideratelo la vostra bussola. Una bussola da tenere sotto mano e, di tanto in tanto, da aggiornare, bilanciare, adattare alle acque in cui state navigando, alle nuove priorità del vostro percorso.

Nessuno sprint da 100 metri. Parliamo di strategia, parliamo di obiettivi a lungo termine ed il successo, si sa, richiede tempo.

Qui gli aspetti da considerare sono molteplici. Potremmo ricorrere all’analisi SWOT, alla matrice di Ansoff ed al modello di Porter ma restiamo concentrati sull’estrema praticità, lasciamo gli approfondimenti teorici agli altri blog del settore. Il vostro tempo scorre e abbiamo un risultato da raggiungere.

Terzo passo:

IL MEZZO DI TRASPORTO. Macchina, Treno, Aereo? No, non proprio. Parlo dei mezzi da sfruttare per raggiungere il vostro obiettivo:

  • Prodotto: stai sfruttando al meglio la tua capacità produttiva? Hai scelto nel modo ottimale i tuoi fornitori? Parti dalla base: la tua offerta. Scomponila in piccole molecole (processi) e analizzale singolarmente. Dove puoi tagliare i costi e massimizzare il risultato?
  • Parola: come vuoi vendere il tuo prodotto/servizio? Qual è l’idea che il cliente assocerà alla tua proposta? Dipende da te e dal modo con cui la trasmetti. Negli ultimi anni ha assunto un’importanza che, a volte, supera persino quella del prodotto / servizio stesso.

Il miglior prodotto del mercato comunicato nel modo sbagliato porta al fallimento.

Un prodotto mediocre, comunicato nel mondo giusto, rischia di generare profitti.

Se hai bisogno di supporto siamo qui anche per questo. Ti basterà chiedere.

  • Canale: Dove proponi la tua offerta? Sfrutti solo un negozio fisico oppure sei già presente online? È immediato e semplice acquistare il tuo prodotto?

Le persone cercano semplicità.

La vita è complessa, acquistare il tuo prodotto non deve esserlo.

Una magnifica strada che, come avrai notato è costellata di buche, dossi, sensi unici e lavori in corso ma che, con l’aiuto del navigatore satellitare, può trasformarsi in una stupenda opportunità.

E tu? Hai già messo la prima marcia?

Dubbi, domande, curiosità?